Differenza di difficoltà fra le modalità di gioco?

Leggo un po’ ovunque che i players (video-giocatori) lamentano la troppa differenza di difficoltà tra le varie modalità di gioco di FIFA 18.

Voglio fare un analisi in modo tale da poter chiarire, magari con l’esperienza personale nelle 3 diverse competizioni prese in considerazione (Weekend League, Squad Battles, e Divisioni Online), quali sono le differenze principali da tenere in considerazione prima di addentrarsi in una delle tre.

Scopri l’offerta per il controller PS4:
controller-joypad-ps4
Controller Play Station 4 nero

Controller nero Play Station 4 in offerta a -20%

Modalità di gioco – Squad Battles

Forse la modalità più semplice. Pur giocando a livello leggenda un Player può tranquillamente classificarsi tra oro 1 e fuoriclasse 1(a seconda delle proprie qualità) in quanto ciò che ho notato è che vuoi o non vuoi la CPU, per quanto importante sia l’intelligenza artificiale, diventa prevedibile. Alla lunga non è troppo complicato arrivare a vincere anche con 5 gol di scarto (non me ne vogliano quelli che parlano di momentum ma in QUESTA competizione è davvero poco presente).

Il trucco sta nel capire velocemente che tipo di gioco farà l’avversario e scegliere la tattica a partita in corso.

Modalità di gioco – Divisione online

Mettiamo la modalità di gioco Divisioni Online tra le due perché qui le prime 7 divisioni possono andar via abbastanza velocemente, grazie generalmente, alla facilità di promozione. Poi si comincia a far sul serio e si può incombere anche in lunghe serie di sconfitte con annesse retrocessioni o salvezze sudate. Il gioco online è molto più rapido e meno prevedibile.

Per questo per esperienza credo che una formazione firmata Premier League sia la più adatta. Si riesce anche con serie a o Bundesliga ma ne risente molto la velocità di gioco in quanto i giocatori sono molto più fisici. Inutile sottolineare i giocatori buggati della premier quanta rabbia creano negli sfortunati che se li trovano contro.

Quindi il mio consiglio è Premier o comunque squadra rapida e tattiche di gioco votate al pressing alto ed al possesso veloce. La difesa in questa modalità è essenziale. Perché si incombe in partite con elevato numero di gol fatti e subiti.

Modalità di gioco – Weekend League

Secondo noi la competizione più difficile. Tutti ambiscono ai premi più alti ed anche i pro player usufruiscono di questa competizione per avere le squadre top del gioco. Quello che ho notato è che c’è molta foga nel cercare di finire le competizioni il prima possibile. Infatti i giocatori della top 100 solitamente nei primi due giorni hanno già finito tutte e 40 le partite. Il mio consiglio è di provare a giocare i primi due giorni, magari in tarda serata, ma lasciarsi almeno 15 partite per la domenica in quanto in quel giorno ci saranno i giocatori meno costanti che magari giocano poco perché frustrati dalle sconfitte dei primi due giorni. Tatticamente cambia poco dalla divisione perché il gioco on line è più o meno lo stesso.

Inutile dire che qualche partita lascia a bocca aperta facendo gridare al MOMENTUM del caso… Ma generalmente un giocatore medio riesce ad arrivare ad oro 3 giocando tutte e 40 le partite. La vera forza sta nel riuscire a non fondere il cervello giocando 40 partite in 3 giorni 🙂

Detto questo io suggerisco di sfruttare la squad battle almeno per un paio di mesi in modo da riuscire con i premi a creare una squadra competitiva(per questo motivo questa competizione è una vera genialata di quest’anno per i “meno fortunati”) e poi cimentarsi anche nelle altre due.

Ricordatevi ovviamente che è un gioco e va preso in quanto tale. si legge di gente che rompe controller e tv! Scegliamo la competizione adatta a noi in modo che rimanga un divertimento e non un motivo di stress.

FUT18italia

Lucio, creatore ed ideatore di fut18italia. Appassionato di FIFA Ultimate Team ed esperto trading (compravendita) su FIFA Ultimate Team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *