Il Momentum, cos’è? Esiste veramente?

Premetto che quello che andrò ad esporre è un mio personale pensiero su un problema che più o meno tutti i players di Fifa 18 riscontrano. Parlo del cosiddetto effetto Momentum. Di ufficiale non troviamo nulla on line.

La EA Sports si è sempre dichiarata estranea a questo fantomatico script, o quanto meno non ha mai dato risposte sull’esistenza del momentum.

Il Momentum esiste davvero?

Ma di cosa parliamo? Ormai dopo un po’ di anni dall’uscita del primo ultimate team, quasi tutti conoscono questa parola. Alcuni conoscono i difetti riscontrati dai più ma non sanno dargli un nome. Altri ancora invece essendo neofiti si domandano come possa essere possibile che un giocatore come Aubameyang con velocità 96 di colpo diventi più lento di Romagnoli o che portieri come Sportiello diventino più forti di De Gea.

Bene, negli anni è nato questo fenomeno chiamato momentum. Un presunto script che permette a tutti di vincere o perdere! Ma come, direte, vuol dire che in realtà tutto è pilotato e che quindi non importa che io sia bravo o no tanto tutto è già scritto? No, ovviamente non intendo questo. Ma ho una teoria secondo la quale esista un codice nato per far sì che tutti si divertano e vincano in modo equo. Qualche giorno fa sulla pagina ho risposto ad un nostro follower che doveva immaginare cosa succederebbe se ci fossero i bravi giocatori ed i giocatori meno bravi liberi di giocare senza nessun controllo sul risultato.

Ovviamente la risposta è semplice: il ragazzino che si affaccia per la prima volta sul mondo di FUT perderebbe in continuazione, magari tenterebbe la fortuna comprando fifa points (moneta virtuale presente su fifa che permette agli utenti di acquistare pacchetti giocatori con la speranza di trovare top player per la propria formazione).

E Poi? Facile: abbandonerebbe il gioco! Chi si diverte a perdere sempre? Ovvio che in questo modo le vendite si riducono. Gli utenti si dimezzano. Restano i forti. Restano i facoltosi in grado di comprare migliaia e migliaia di fifa points “tanto prima o poi la sculata arriva” ( termine usato in gergo per indicare un colpo di fortuna con l’apertura dei pacchetti). Succederebbe proprio questo. Da questo nasce la mia teoria, che poi è la stessa che hanno i più su Fut di ogni piattaforma. Allora cosa fare? Cosa ci inventiamo noi della EA per poter far sì che nessuno abbandoni? Gli diamo una possibilità…magari due! Un tiro dell’avversario a botta sicura… sei finito, ma No, il momentum scatta e la palla va sulla traversa. 10 tiri a 0 per l’avversario ma la palla non entra. Scatta il momentum. Il tuo giocatore parte dopo non aver mai incrociato i guantoni del portiere avversario e la insacca al primo tiro in porta!

Un trucco, forse una leggenda metropolitana per azzerarlo

Partite che finiscono 20 tiri a 1, 0 a 1 risultato finale. Giocatori con overall altissimi che sembrano carte bronzo(carte giocatori con valore bassissimo) e giocatori con valutazione bassa che giocano come Ronaldo. Questo è lo script di cui teorizzo l’esistenza. Ovviamente ci sarà sempre l’utente che dirà “cambia gioco non è per te, a me queste cose non succedono mai”. Magari è vero, magari no. Chi durante il gioco ha la convinzione che mettendo in pausa la partita più volte e facendo scorrere i 40 secondi completamente l’effetto svanisca.

Ovviamente non credo sia una soluzione dato che se esistesse lo script uno stratagemma così stupido probabilmente non funzionerebbe.

Pensieri conclusivi sul Momentum in FIFA 18

La mia conclusione è che il momentum probabilmente esiste. Ed è purtroppo necessario a mio avviso. Per quanto frustrante sia alla fine capita sempre di trovare gente che al secondo giorno dall’uscita del gioco ha già squadre da milioni di crediti. Sarebbe impossibile giocare se non ci fosse questo script (di conseguenza i giocatori buggati ne fanno parte per forza).

Mantiene un equilibrio che altrimenti non esisterebbe. Ci sono i forti ed i meno forti. Vuoi o non vuoi prima o poi vincono tutti. Se ci ragioniamo bene su alla fine potremmo anche apprezzarlo dato che a differenza della vita reale almeno qui, almeno per qualche occasione, anche i meno fortunati e talentuosi possono esultare. Almeno qui, per tante altre occasioni, chi nella vita non ha occasioni può fruttare quelle a lui concesse. In un certo senso, l’equilibrio che si viene a creare da un senso di giustezza. Un po’ per tutti e niente per nessuno.

Magari, un giorno, torneremo a giocare divertendoci e non pensando troppo al risultato. In fondo, ricordiamocelo, è solo un gioco!

 

Un pensiero del nostro moderatore Marco Sage Phoenix

 

Di seguito è possibile leggere una intervista ad un FIFA Player noto sul web, The Griphoner

CHE ESPERIENZA HAI CON I VIDEOGIOCHI DI CALCIO E CON FIFA IN PARTICOLARE?

Diciamo che dal famoso “Soccer” del C64 ad oggi, li ho giocati quasi tutti.
Con Fifa abbiamo iniziato con la stagione 1997-98 con l’allora FIFA 99 per poi mollarlo e riprenderlo con FIFA 2009

TI CONSIDERI UN GIOCATORE ESPERTO?

Per niente, ma purtroppo Fifa non ti da un’esperienza di gioco appagante o divertente, solo frustrante. Per cui se paragoniamo ore passate a giocare con livello medio, direi che siamo sul livello medio-esperto.

QUALI SONO, PIÙ O MENO, I TUOI STATS?

Purtroppo io gioco a Seasons e quindi gli Stats credo che lascino il tempo che trovano. Diciamo che sono in parità. Tante vittorie, quanti pareggi che quante sconfitte.

RACCONTA I TUOI TEST, ANEDDOTI O QUALUNQUE COSA TI VENGA IN MENTE SU FIFA E IL SUO MOMENTUM.

C’è poco da raccontare rispetto alla mole di dati e testimonianze che sono già apparse in rete. Una cosa da notare immediatamente, come il non rispetto del matchmaking non esista, ma se si hanno delle sconfitte in serie, allora è certo che anche giocando contro il Real ed usando una squadra con due stelle, la vittoria è certa. Viceversa, se si hanno serie di vittorie, si può anche giocare con il Real contro il Macclesfield, alla fine si perderà sicuramente. Credo che per il Momentum, sia la testimonianza più attendibile, per non parlare delle difese che vengono gestite dalla IA che quando devi perdere, te ne accorgi subito, perchè ci sono delle scalate fuori da qualsiasi logica, così come dei falli che provocano il rigore solo ad opera della IA che governa i tuoi difensori. Tralasciamo il rallentamento in accellerazione e corsa anche di un Ronaldo contro un giocatore di 4° serie inglese quando il Momentum ti deve far perdere. Ma soprattutto, il fatto che troppo spesso capita di giocare partite con rimpalli e colpi di flipper che ti fanno rendere conto anche di quanto il Momentum infici sulla dinamica fisica del tocco di palla, dello stop, del passaggio, mandando tutti i cosidetti algoritmi che tanto la EA ha sbandierato all’ inizio a farsi benedire.

FUT18italia

Lucio, creatore ed ideatore di fut18italia. Appassionato di FIFA Ultimate Team ed esperto trading (compravendita) su FIFA Ultimate Team.

Un pensiero riguardo “Il Momentum, cos’è? Esiste veramente?

  • gennaio 26, 2018 in 7:50 pm
    Permalink

    io sono convinto esista. ho comprato pes. se siete convinti esista il momentum, fate come me che non lo compero piu dal 2015

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *